Concluso

Nel 2015 la Lombardia è stata motore e perno di un evento di portata e valenza internazionale, quale l’Esposizione Universale.

Parliamo di un’edizione che si è presentata con un pay-off ambizioso “Feeding the planet, Energy for life”, richiamando l’attenzione su due temi centrali della nostra epoca: l’alimentazione, nelle sue diverse accezioni (qualità, sicurezza, salute, tradizione, ma anche diritto inalienabile di ciascun individuo in ogni parte del mondo) e la sostenibilità, intesa come equilibrio tra ragioni economiche ed esigenze sociali ed ambientali.

All’interno del “Programma generale d’intervento 2009 della Regione Lombardia” con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico, sette Associazioni di Consumatori fra cui anche Cittadinanzattiva della Lombardia, si sono occupate dello svolgimento del Progetto:

 “VERSO L’EXPO DEL CONSUMATORE”.

Per ulteriori informazioni: http://versolexpodelconsumatore.wordpress.com/

A partire da questo contesto, si è inteso avviare un percorso progettuale rivolto prevalentemente ai cittadini – ma che non ha escluso gli attori della filiera e le istituzioni – con la finalità di creare un circolo virtuoso tra domanda ed offerta dei beni alimentari e dell’indotto ad essi legato, tale da condurre alla valorizzazione della produzione locale lombarda e della “stagionalità”, quali sinonimi di qualità, sicurezza alimentare e sostenibilità. All’interno di questo progetto Cittadinanzattiva Lombardia, data la sua trentennale esperienza dovuta alla gestione del Tribunale del Diritti del Malato, ha sviluppato le tematiche relative al percorso:  “Alimentazione e Salute”.

Alimentazione e Salute in Lombardia

Cittadinanzattiva per esperienza diretta è consapevole del fatto che l’alimentazione ha un ruolo importante sia come fattore protettivo della salute sia come fattore di rischio per molte e diverse patologie.
Per questo motivo,nell’ambito del II programma generale di intervento “Verso l’Expo del Consumatore”, e in linea di prosecuzione con quanto fatto l’anno precedente in tema di Alimentazione e Salute, Cittadinanzattiva quest’anno apre uno sportello on-line per offrire risposta gratuita ai cittadini che pongono domande sul trattamento preventivo delle problematiche di salute legate ad una alterazione dei valori di glicemia e colestero. L’unicità di questa iniziativa consiste nell’individuazione di prodotti del comprensorio lombardo ad alto livello NUTRICEUTICO (nutriente e terapeutico insieme) da inserire nelle rispettive diete alimentari per quei soggetti portatori dei valori clinici suddetti alterati.
Oltre all’obbiettivo relativo alla Salute con questa iniziativa Cittadinanzattiva si propone di raggiungere un secondo obbiettivo legato alla sicurezza alimentare, ossia l’importanza della filiera corta nell’ottica di una maggiore valorizzazione ambientale ed economica del nostro territorio. Intervenendo all’interno della filiera alimentare, privilegiando i prodotti del nostro territorio, possiamo ridurre i rischi di contaminazione e nel contempo favorire lo sviluppo economico della produzione agro-alimentare locale: Km zero.